3D per Beni Culturali ed Archeologia

rontana archeologia 3d

3D per Beni Culturali ed Archeologia

I Beni Culturali ricevono sempre meno finanziamenti, di controtendenza l’Unione Europea eroga finanziamenti per idee innovative che coniughino tecnologia e valorizzazione di Beni Culturali, inoltre il mercato del turismo culturale è in forte crescita, e questo nuovo tipo di turista predilige l’uso di nuove tecnologie e di social network.

3D per Beni Culturali ed Archeologia

Il mercato tradizionale della cultura non è in grado di rispondere in maniera adeguata a queste richieste: ci troviamo nella situazione paradossale di avere clienti che vogliono spendere e di non essere in grado di vendergli nulla.

Pozzo alla Veneziana, Rontana. Archeologia 3d. Massimiliano Montanari

Modellazioni e ricostruzione tridimensionali per facilitare la comprensione di realtà complesse come scavi e monumenti. La modellazione è realizzata con competenze ed esperienza specifiche dei Beni Culturali e dell’archeologia, con un occhio di riguardo quindi alle alle esigenze proprie di questi ambiti: metodo scientifico, ricerca di archivio, ricerca e analisi dei confronti, possibilità di diverse interpretazioni.

Castello di Rontana. Archeologia 3d. Massimiliano Montanari

3d, APP, siti web dedicati, tour virtuali, video, realtà aumentata, archeologia virtuale, stampa 3d.

San Severo., Classe, Ravenna. Archeologia 3d. Massimiliano Montanari

3D per Beni Culturali ed Archeologia

In collaborazione con numerosi partner su tutto il territorio nazionale, realizzo soluzioni volte alla valorizzazione ed alla comunicazione dei Beni Culturali e dell’archeologia che cerchino di generare un processo virtuoso che porti un ritorno economico- indiretto nel territorio racchiuso nella rete progettuale (3d, siti web, APP), migliorando la visibilità dei luoghi protagonisti del percorso ed aumentando le presenze turistiche. Questo tipo di progetti innescano una sensibilizzazione delle potenzialità dei Beni Culturali, con l’obiettivo di recuperare fondi per il restauro ed il mantenimento dei siti interessati.

Castello di Rontana, Brisighella, Ravenna. Archeologia 3d. Massimiliano Montanari

Per informazioni, contatti e curiosità: info@massimilianomontanari.com.

Massimiliano Montanari.

3D per Beni Culturali ed Archeologia

San Severo, Classe, Ravenna. Archeologia 3d. Massimiliano Montanari

Archeologia 3d. Massimiliano Montanari

Archeologia 3d. Massimiliano Montanari

Archeologia 3d. Massimiliano Montanari






Laboratorio di modellazione 3d per i Beni Culturali – 2014

locandina_3d-open-cult-2014-2

Primo laboratorio del 2014, pochi posti disponibili!

Il corso è rivolto a tutti gli studenti ed gli operatori dell’ambito archeologico e dei Beni Culturali e mira a fornire le competenze necessarie per orientarsi nei nuovi ambiti dell’archeologia virtuale, dell’archeologia digitale e della cyber-archeologia, nonché un adeguato livello di conoscenza, dal punto di vista scientifico-qualitativo, dei processi di acquisizione, gestione e trattamento dei dati digitali.

Laboratorio di Modellazione 3D per i Beni Culturali e l’Archeologia

modulo base – durata 25 ore

Programma:

  • introduzione all’argomento
  • panoramica sulle principali tecniche di modellazione 3d NURBS
  • presentazione dei principali software
  • principi di modellazione ed esercitazioni pratiche
  • dal 2d al 3d con estrusione e rivoluzione
  • applicazioni di materiali e texture
  • primi esempi di output: rendering di immagini e video
  • come usare il 3d per comunicare un Bene Culturale
  • la psicologia della percezione: come influenza la comunicazione
  • modellazione di monumenti esistenti, posizionamento delle texture e primi rendering

A fine corso gli studenti avranno le conoscenze necessarie per realizzare in autonomia monumenti complessi con texture e sapranno come presentarli in maniera corretta!

 

Software utilizzati:

  • Sketchup per la modellazione (versione free disponibile su ogni sistema operativo), tecniche di modellazione applicabili ai principali software commerciali.
  • Cenni di utilizzo dei principali software: 3D Studio Max, Cinema 4D, Maya, Autocad, Blender, etc.
  • Software di grafica 2D per la gestione delle texture: Photoshop, Gimp, Paint.net, etc.

Tutti i software commerciali verranno forniti nella versione DEMO o Studente, o verranno fornite indicazioni sul reperimento.

 

Programma generale del corso (livello base):

Modellazione 3D: principi di computer grafica; modellazione di oggetti 3D (point to point, nurbs, solid..); dal cad 2d al cad 3d; cenni sui principali software commerciali; pre-trattamento e posizionamento delle texture; il rendering.

Il laboratorio prevede due incontri settimanali della durata di 3 ore e si terrà presso la sede ARCI di Ravenna.

Per informazioni: Associazione Culturale Open Cult

Tel.: 338 4101392 / 320 5646059

Email: opencult@live.it

Web: opencult.altervista.org

Date dei corsi:

Martedì  4 febbraio 2014 – dalle 17.00 alle 20.00

Giovedì 6 febbraio 2014 – dalle 17.00 alle 20.00

Martedì  11 febbraio 2014 – dalle 17.00 alle 20.00

Giovedì 13 febbraio 2014 – dalle 17.00 alle 20.00

Martedì  18 febbraio 2014 – dalle 17.00 alle 20.00

Giovedì 20 febbraio 2014 – dalle 17.00 alle 20.00

Martedì  25 febbraio 2014 – dalle 17.00 alle 20.00

Giovedì 27 febbraio 2014 – dalle 17.00 alle 20.00

 

Il corso si svolgerà sotto il patrocinio del Comune di Ravenna, darà quindi la possibilità di ottenere il riconoscimento di 1 CFU.

Pagina web del docente del corso con alcuni esempi di realizzazione 3d per i Beni Culturali:www.massimilianomontanari.com

Resoconti dei laboratori precedenti: link

sv-wip-(19)

ro (2)

r (1)

ro (1)

crateri (1)

 

Chi sono

massimiliano montanari

clip_image0034_thumb.png

Mission: usare le nuove tecnologie per migliorare la comprensione di realtà complesse e favorirne la comunicazione.

Il mio nome è Massimiliano Montanari, sono laureato in Beni Culturali presso l’Alma Mater – Università di Bologna con la tesi “Modellizzazione tridimensionale dello spazio Archeologico”. Nel 2009 sono stato beneficiario di una borsa di studio finanziata dalla Regione Emilia Romagna e dall’Unione Europea (per maggiori dettagli vedi progetto NU.M.A.), con l’obiettivo di studiare l’applicazione di nuove tecnologie nel settore dei Beni Culturali, e le loro peculiarità. La mancanza di fondi, la difficoltà del lavoro sul campo, la diversificata tipologia dei dati raccolti, la necessità di output scientifici, sono tutti quei limiti dei Beni archeologici e Culturali in genere, che le nuove tecnologie possono aiutare a superare. Mi nutro di un’ambizione: rendere produttivo il settore della Cultura, il quale dovrebbe essere trainante per il nostro Paese, mentre, al contrario, è spesso considerato un fardello da custodire. L’uso dei modelli 3d, di tour virtuali e dei social network, ad esempio, può incrementare il volume di affari del settore e generare posti di lavoro. Le ricostruzioni tridimensionali realizzate finora non riguardano solo l’ambito archeologico, ma anche l’architettura, la pubblicità, l’e-learning, etc.. Dal 2011 collaboro con l’Associazione Culturale Minerva che ha come mission proprio la tutela e la promozione dei Beni Culturali attraverso l’uso delle nuove tecnologie. Per l’Associazione tengo corsi di modellazione 3d rivolti all’ambito culturale ed archeologico.

cont

Scrivimi

[si-contact-form form=’1′]

Dove sono?

A Cervia, Ravenna.

 

 

 

 

Massimiliano Montanari
Massimiliano Montanari

 

Massimiliano Montanari
Massimiliano Montanari

Perché utilizzare nuove tecnologie per comunicare il Patrimonio Culturale?

archeologia 3d

Senza titolo-2

  • concorrono a valorizzazione il patrimonio culturale
  • sono uno strumento di apprendimento e di arricchimento della conoscenza
  • rendono fruibili una quantità di documenti e oggetti di gran lunga superiore a qualsiasi mostra o museo
  • mostrano al pubblico opere e documenti preziosi senza metterle a rischio
  • permettono la fruizione di oggetti o luoghi che potrebbero non essere accessibili
  • permettono la visione di parti e dettagli altrimenti non percepibili anche osservando l’originale
  • fruibili nel tempo
  • utilizzabili da utenti di ogni parte del globo
  • dinamiche, possono essere modificate continuamente
  • arricchite con il contributo degli utenti
  • realizzate anche con budget limitati
  • hanno la funzione di archivio online
  • hanno una ricaduta positiva sull’indotto turistico.