Hotel a Milano Marittima – rendering dell’ipotesi di ristrutturazione

Dal progetto al modello 3d al video in meno di una settimana.

Modelli 3d e rendering professionali adattati su misura alle esigenze del Cliente.

Minas Tirith in 3d

Minas Tirith in 3d

Minas Tirith 3d, modello esplorabile. Modello liberamente ispirato al Signore degli Anelli.

La cittadella di Minas Tirith, ecco il modello esplorabile e di seguito un breve video realizzato qualche tempo fa.


minas tirith
by massimiliano
on Sketchfab


Video:


AGGIORNAMENTO esplora Minas Tirith con la realtà aumentata tramite smartphone.

minas tirith


Minas Tirith su Wikipedia.

Minas Tirith è una città di Arda, l’universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. È una città-fortezza costruita dai Númenóreani sulle pendici del monte Mindolluin. È situata nel regno di Gondornel continente della Terra di Mezzo.

Venne fondata da Isildur insieme al fratello Anárion e il suo nome era Minas Anor. Essa assunse successivamente il nome di Minas Tirith (che significa torre di guardia). La città è conosciuta dalle popolazioni di Rohan, nella loro lingua, come Mundburg, che ha il significato di Forte Bocca (“mund” = “bocca” e “burg” = “forte”/”fortificazione”). Una delle motivazioni di questa denominazione è il fatto che Minas Tirith si trova di fronte aMordor e ai possedimenti di Sauron.

A Minas Tirith esiste uno speciale corpo di servitori del Sovrintendente o del Re di Gondor (che vi risiedono), quello delle Guardie della Cittadella; queste sono simili a guardie del corpo del Sovrintendente o del Re, e hanno lo scopo di difendere, oltre che queste due personalità, il livello più alto – la settima cerchia – di Minas Tirith da eventuali nemici.

Storia

La fortezza venne costruita nel 3320 della Seconda Era dai Númenóreani in esilio con il nome di Minas Anor (torre del sole calante), insieme a Minas Ithil (torre della luna crescente), con lo scopo di proteggere Osgiliath(allora capitale del maestoso regno degli Uomini, Gondor). Era la residenza di Anárion, mentre suo fratello Isildur (entrambi figli di Elendil che giunse da Númenor durante la distruzione di questa insieme ad un gruppo diNúmenoreani non ancora intaccati dalle parole malefiche di Sauron) dimorava nell’altra torre, e insieme regnavano ad Osgiliath. A Minas Anor si trovava l’Albero Bianco di Gondor, il Nimloth, arrivante quasi direttamente dal perduto reame di Númenor. Nimloth appassirà poi dopo l’estinzione della Stirpe dei Re di Gondor.

Nel 1690 della Terza Era Re Tarondor spostò la residenza del Re a Minas Anor e Osgiliath iniziò a cadere in rovina. Costruita sulle sponde del Fiume Anduin, Osgiliath subì parecchie incursioni da parte degli Orchi e dei corsari di Umbar.

Nel 2000 della Terza Era i Nazgûl uscirono da Mordor e assediarono Minas Ithil; nel 2002, Minas Ithil cadde. Al suo interno si insediò il re dei Nazgûl (il Re Stregone di Angmar) che cambiò il nome di Minas Ithil in Minas Morgul. Al tempo della caduta di Minas Ithil, venne anche catturato il Palantir che si trovava nella città.

A seguito di questi eventi, Minas Anor prese il nome di Minas Tirith, ispirandosi alla Minas Tirith costruita nel Beleriand ad opera dei primi Elfi che vi giunsero.

La città fu poi assediata dagli eserciti provenienti da Minas Morgul e dall’Harad durante tutto il resto della Terza Era e, infine, durante la Guerra dell’Anello. All’interno di quest’ultima Guerra (narrata ne Il Signore degli Anelli), fu spettatrice della Battaglia dei Campi del Pelennor (narrata ne Il ritorno del re), durante la quale Dama Éowyn uccise il Signore dei Nazgûl, Théoden signore dei Cavalli perse la vita, e Aragorn tornò come il perduto Re di Gondor a capo dei morti di Dunclivo.

Dopo la Guerra dell’Anello, Aragorn venne lì incoronato re, e vi visse fino alla morte come Re Elessar. Trovò un nuovo Alberello bianco, figlio di Nimloth, nato dopo la caduta della stirpe dei Sovrintendenti della casa di Anárion, e lo ripiantò a Minas Tirith.

Aspetto

minas tirith

Lo scudo della Guardia della Cittadella di Minas Tirith.

La fortezza è stata edificata su sette diversi livelli, somiglianti a sporgenze scolpite nella collina, circondate ognuna da bianche mura e chiuse da sette cancelli non allineati tra di loro. Nella settima cerchia, in cima alla città, si trovano l’Alta Corte, la piazza della fontana (dove si trova l’albero bianco) di Gondor e la Torre Bianca, costruita dai Re e rinnovata da Ecthelion I (da cui prende il soprannome di Torre di Ecthelion), alta circa 90 metri. Al centro, come una chiglia di nave, una sporgenza di roccia del Mindolluin spacca in due la città.

Dietro la fortezza, al di fuori delle mura e all’altezza del quinto livello, si trovano le tombe degli antichi re di Gondor. Esse si raggiungono attraverso la Via Silente, che porta a Rath Dinen, dove riposano tutti i re di Gondor, e dove muore bruciato Denethor II, padre di Boromir e Faramir, e dove riposano anche Peregrino Tuc e Meriadoc Brandibuck a partire dalla Quarta Era.

Dinnanzi alla città si estendono le grandissime pianure, generalmente coltivate, del Pelennor, dove si svolse la Battaglia dei Campi del Pelennor per il possesso della città che si combatté tra le truppe di Mordor e quelle diGondor e Rohan (battaglia decisiva per la Guerra dell’Anello). Attraverso i Campi del Pelennor, da Minas Tirith si può raggiungere Osgiliath.

Gran Burrone in 3d

Gran Burrone in 3d, Massimiliano Montanari

Gran Burrone

Gran Burrone in 3d, mia personale interpretazione. Non è come il film ma ho lavorato di fantasia giusto per divertirmi un po’.

Da Wikipedia (http://it.wikipedia.org/wiki/Gran_Burrone):

« La sua casa era perfetta, che vi piacesse il cibo, o il sonno, o il lavoro, o i racconti, o il canto, o che preferiste soltanto star seduti a pensare, o anche se amaste una piacevole combinazione di tutte queste cose. In quella valle il male non era mai penetrato »
(J.R.R. TolkienLo Hobbit[1])

Gran Burrone (in SindarinImladris, che significa “Profonda valletta del crepaccio”[2]), conosciuto anche come Forraspaccata (in inglese, con un calcoRivendell), è una città di Arda, l’universo immaginariofantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. È un avamposto degli Elfi (Eldar) nella Terra di Mezzo. Viene anche indicato, nei testi tolkieniani, come L’Ultima Casa AccoglienteL’Ultima Dimora Accogliente o la Casa di Elrond.


Gran Burrone
by massimiliano
on Sketchfab

 

Premiere Pro CC

Sicuramente uno dei migliori programmi per realizzare editing video. Uno strumento completo e professionale, imprescindibile per montare i filmati, anche quelli realizzati da modelli 3d.

Dalla pagina ufficiale:
Importa e combina liberamente qualsiasi tipo di supporto video, da video ripreso con un cellulare a 5k raw, quindi effettua l’editing nel formato nativo senza perdere tempo con la transcodifica. Adobe Premiere Pro offre tutte gli strumenti avanzati per i professionisti video ed è un editor personalizzabile e non lineare che consente di effettuare l’editing video nel modo desiderato.

2013-12-04 15_06_09-Premiere Pro CC gratuito _ Scarica la versione di prova di Adobe Premiere Pro

Cosa fare del 3d?

Cosa fare del 3D?  – Prima parte. Non è un tutorial, più che altro considerazioni su cosa fare di un modello 3d una volta realizzato. Sperimentazione/discussione che va avanti da anni. Queste sono le mie idee, voi che ne pensate? Consigli e suggerimenti sono bene accetti.

PRIMA PARTE

SECONDA PARTE

TERZA PARTE

QUARTA PARTE

 

2013-11-12 18 00

 

2013-11-12 18 01

Quanto può servire la modellazione 3d per comunicare l’archeologia?

Promozione modelli 3D.

prezzo2

Promozione modelli 3D. Modello 3d, 4 rendering, e video di 2 minuti ad un prezzo mai visto.

Chiedimi quanto costa!

 

(Il prezzo finale dipende dalla complessità del modello e dei materiali utilizzati).

Cervia città giardino 2.0

cervia 3d

Dopo la distruzione di Cervia nel video precedente, in questo la natura si riprende ciò che era suo. Ok lo ammetto sto riciclando un modello 3d riproponendolo in tutte le salse… Faccio esperimenti e do libero sfogo alla mia creatività!